|  
Regioni  >  Liguria
settembre 25, 2018
Settori Liguria

Settori

Liguria
L’ARROGANZA NON MOTIVA I DIPENDENTI E NON RIDUCE I COSTI

L’ARROGANZA NON MOTIVA I DIPENDENTI E NON RIDUCE I COSTI

Author: Edoardo/mercoledì 6 giugno 2018/Categories: Telecomunicazioni Gruppo Telecom Liguria, Ultim'ora Liguria

FISTelCISL

Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazioni

L'ARROGANZA NON MOTIVA I DIPENDENTI E NON RIDUCE I COSTI

In questi giorni si stanno intensificando le forzature aziendali tese ad obbligare le lavoratrici e i lavoratori a fruire di almeno cinque giorni di ferie entro il 30 giugno 2018 sulla base di quanto previsto dal regolamento unilaterale aziendale e, in alcune realtà aziendali territoriali, la richiesta diventa ancor più inaccettabile elevandosi persino a dieci giorni.

Come già ricordato più volte neiprecedenti comunicati sindacali, ribadiamochele ferie costituiscono un istituto fondamentale che ha lo scopo di fornire alle/ai lavoratrici/lavoratori il necessario recupero psicofisico dalle fatiche di un'attività lavorativa che, in Tim, è resa sempre più impegnativa e stressante.

Storicamente, anche se compatibilmente con le esigenze organizzative aziendali, le ferie sono sempre state fruite sulla base di una programmazione che rispondesse alle necessità del lavoratore, mentre, ultimamente, si registra l'arroganza di discutibili esigenzeoperative aziendali rispetto all'utilizzo dell'istituto stesso.

La disdetta del Contratto Aziendale, avvenuta per esclusiva volontà di Tim, non si traduce nella mancanza di norme che disciplinino l'utilizzo delle ferie, ma significa la necessità di rinviare a quanto previsto in materia nel CCNL delle TLC attualmente in essere.

Invitiamo, quindi, i lavoratori e le lavoratrici a programmare le ferie nei periodi desiderati, dandone comunicazione all'azienda con le modalità previste (es. inserimento nei sistemi specifici), poiché il CCNL stabilisce che l'Azienda debba tener conto delle richieste del lavoratore e non prevede pianificazioni sulla base delle griglie temporali, che sono state introdotte in un regolamento meramente unilaterale.

Le/i lavoratrici/lavoratori che non ritengano corrispondere alle proprie esigenze la quantità di ferie da fruire entro Giugno imposta da Tim, e che si trovino di fronte ad una comunicazione aziendale che li pone in ferie obbligate, sono invitati a contattarci prontamente per mettere in atto tutte le azioni propedeutiche ad una successiva vertenza legale volta alla tutela dei propri diritti e al rispetto del CCNL.

Genova, 6 giugno 2018

La Segreteria Regionale FISTel CISL

FEDERAZIONE INFORMAZIONE SPETTACOLO E TELECOMUNICAZIONI

Sede Regionale Liguria

P.zza Soziglia,12/12A 16123 Genova - tel./fax. 010-2518899 - email: fistelliguria@tin.it

 

Number of views (60)/Comments (0)

Tags:

Documents to download